“È morto il Doge!” (ad Alvise Zorzi)

È morto il Doge!CidIAj_XIAAvMIX

Campane a lutto a San Marco

A mezz’asta il Gonfalone

A riposo il Leone tra il suo manto

D’oro e granata,

Piangano le donne e Urlino gli uomini

Tra i sestieri

I calli

Ed i rii di Venezia

Si chiudano

Si serrino le finestre e

Le porte delle case,

Passa il feretro sul Bucintoro

Nel Canal Grande.

È morto il Doge!

Si vesta di notte il marmo

Bianco di Rialto

E cali il silenzio sulla Città,

Si schierino i reggimenti marciani

Pronti a salutare il corteo funebre

In Piazza

Si suoni l’inno della Repubblica

Sotto al Campanile

Trionfi la Morte e non

La Giuditta, Vivaldi!,

E si strozzino le tue note

Nell’aria,

Le spoglie sfiorano Il Palazzo Ducale. E la Basilica crolla.

 

È morto il Doge!

È morta di nuovo Venezia

 

Alessandro Soldà

Membro Xoventù Independentista